Casina Morgese

Casina Morgese

Home » QUI IL BLOG!

QUI IL BLOG!


LE ECOBIBLIOTECHE: ESPERIENZE DI UTILITA' VITALE

LE ECOBIBLIOTECHE: ESPERIENZE DI UTILITA' VITALE - Casina Morgese

Sul sito dell'ISPRA (www.isprambiente.gov.it) sono stati pubblicati gli atti del convegno promosso dall'AIB-ISPRA-CNBA sulle biblioteche ambientali (Roma, Biblioteca Nazionale, 15 aprile 2016), in forma di ebook scaricabile. Fra gli interventi c'è quello di Waldemaro Morgese, di apertura della terza sessione, curata dal medesimo.  Il contributo può essere consultato nel PDF allegato in calce oppure scaricato al link:

http://www.isprambiente.gov.it/files2018/pubblicazioni/atti/ATTI_2018_Biblioteche_Ambientali.pdf

Sintesi del contributo:

“Il pianeta stretto” è il titolo di un recente libro del demografo Massimo Livi Bacci: se in 10.000 anni la Terra è 1.000 volte più affollata, ciò indica che, al di là delle tesi di “catastrofisti” e di “ragionevoli”, vi è il problema di capire il significato che ha, per l’umanità, vivere in un pianeta “che avendo perduto la sua immensità sta scoprendo i suoi limiti”.

Insomma ci sembra che l’era “geologica” dell’antropocene, popolata da un protagonista assoluto (il “bipede intelligente”), presenta problematiche che non possono né devono sfuggire al sistema delle biblioteche e ai bibliotecari.

Pensiamo che il bibliotecario se ne debba occupare sotto vari aspetti e almeno sotto tre declinazioni. Ecobibliotecario (ed ecobiblioteca): 1) per le soluzioni strutturali dell’ambiente di attività (pannelli fotovoltaici, riciclo acqua piovana, etc.) ovvero per il tipo di location (parco, riserva, area rurale, etc.) ovvero anche per la valenza “bibliotech” (assenza di libri, cioè di carta); 2) per la caratterizzazione  tematica delle collezioni bibliodocumentali; 3) per l’attività proattiva a favore della tutela ambientale, partecipando anche ai movimenti popolari specie nei SIN (siti di interesse nazionale perché zone a rischio ambientale), ma non solo (anche promuovendo attività protagonistiche di educazione ambientale, etc.).

Questa terza declinazione definisce un ecobibliotecario e una ecobiblioteca integralmente biofilici, epigenetici e welfaristici:  cioè attenti a quelle che Jeremy Rifkin chiama le “connessioni biofiliche”, vale a dire le pulsioni, le speranze, le angosce, le rabbie anche, le aspettative dell’homo empaticus (che stabilisce empatie con la madre Terra); nonché attenti all’importanza decisiva che ha la Natura e i suoi equilibri, la realtà che ci circonda onnipresente,  così come l’epigenetica – branca della genetica e della biologia molecolare – ci segnala che è la membrana, e non il nucleo (sede del DNA quindi dei caratteri ereditari), a determinare il modificarsi della cellula come reattività rispetto alle influenze esterne; nonché attenti al benessere integrale dell’essere umano, un welfare però non assistenziale né previdenziale ma di contesto e fortemente sociale, “relazionale”, in grado di promuovere le capacità e i funzionamenti concettualizzati da Amartya Sen.

06/06/2018 commenti (0)

IL MONDO E' DI TUTTI

IL MONDO E' DI TUTTI - Casina Morgese

Nel dicembre 2017 ho pubblicato una raccolta di miei editoriali apparsi sul quotidiano EPOLIS BARI. 21 interventi riuniti con il titolo IL MONDO E' DI TUTTI. L'ITALIA FRA EUROPA E GLOBALIZZAZIONE. Edizioni dal Sud, 104 pagine, ISBN 978-88-7553-252-9. Euro 8,00. 

Si avvale di un prologo di Dionisio Ciccarese e di un epilogo di Michele Capriati. Il libro sarà discusso, per il momento, in due occasioni, prersente l'Autore: il 27 aprile 2018 presso la Libreria Culture CLub Café di Mola di Bari (con Michele Capriati e Ivan Ingravallo) e il 24 maggio 2018 presso la Libreria Laterza di Bari (con Luigi Paccione, Michele Capriati, Dionisio Ciccarese). Iniziative promosse nel contesto dei "Dialoghi con i cittadini sul futuro dell'Europa" promossi dalla Antenna UE "Europe Direct" della Puglia.

Vorrei aprire un blog sui contenuti del libro, che spaziano su vari temi, come potrà notare chi avrà la pazienza di leggere il testo (PDF allegato). Quindi postate pure le vostre considerazioni!

 

 

 

09/04/2018 commenti (0)